Olga è stata candidata per l'Abbondino d'Oro 2016

Abbondini d’Oro: 19 le candidature che sono state presentate

= COMUNICATO STAMPA =

 

Sono 19 le candidature che sono state presentate per l’assegnazione dell’Abbondino d’Oro 2016. Si tratta di Casa Vincenziana onlus l’associazione nata nel 2001, per volontà dei Gruppi di Volontariato Vincenziano, con la missione di fare carità. Tra le attività svolte, secondo lo stile caro a San Vincenzo de Paoli, figurano la mensa gratuita diurnalacomunità residenziale educativa per minori, l’ospitalità per donne disagiateCooperativa Sociolario la onlus di Sagnino che si occupa da più di vent'anni di ragazzi con disabilità fisica e psichica, avviando percorsi di formazione all'autonomia e di inserimento sociale sul territorio; A.Ma.Re (Associazione malattie respiratorie) è un'associazione di volontariato senza fini di lucro che si è costituita a Como, nel 1995, per iniziativa di un gruppo di medici e di operatori del settore a favore di tutti i portatori di malattie respiratorie; La Steccaassociazione fondata nel 1959 che riunisce in Classi i coscritti di Como e dintorni al compimento del cinquantesimo anno; i valori basilari sono la solidarietà nei confronti dei meno fortunati, e la cultura; Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti la sezione di Como è stata fondata nel 1946 e da allora è attiva per abbattere le barriere che impediscono ai non vedenti di essere cittadini a tutti gli effetti; Gianni Brenna (alla memoria), esempio di imprenditore saggio ed onesto, di grande sensibilità umana e sociale; Lucia Cassina (alla memoria), sindacalista e coordinatrice della rappresentanza sindacale del Comune di Como; Gregorio Nardone (alla memoria), commissario della Polizia Locale;  Aram Manoukian, presidente e amministratore delegato della Lechler; Chiara Bracci, medico di base, oggi in pensione, ha vissuto la professione come missione a servizio della persona; Giacomo Castiglioni, presidente della Fondazione Provinciale della Comunità Comasca; Pierluigi Della Vigna, docente e anima del Polo territoriale di Como del Politecnico; Angelo Palma, una vita dedicata all’impegno sociale nella Piccola Casa Federico Ozanam e nell’associazione Antonio e Luigi Palma; Glauco Peverelli, presidente e fondatore di Parolario; Livio Prada per l’abnegazione civica di aiuto ai più deboli e nel campo sportivo; Carlo Sangiorgio, per l’impegno sportivo profuso in favore dei giovani calciatori; Angelo Sesana docente e archeologo, impegnato nella diffusione della cultura egizia; Emilio Trabella botanico di fama internazionale collabora a progetti per la salvaguardia della natura e dell’ambiente. Lunga la sua esperienza nel campo del ripristino ambientale e per la tutela del territorio; Olga Trombetta fondatrice dell’associazione di volontariato Noisempredonne, attiva nell’assistenza psicologica pre e post malattia oncologica.  L'esame delle candidature e quindi l’assegnazione spetterà alla commissione I, che per l’occasione si riunisce insieme al sindaco (o un assessore delegato) e al presidente del Consiglio.

 

Approfondimenti sui Mass Media locali, quali: